Vai alla classifica dei conti deposito

Conto deposito Barclays

Barclays è una solida e storica banca britannica, fondata nel 1690 a Londra e diffusasi in tutto il mondo.

Si tratta della prima banca britannica a introdurre un ATM e ad avere una direttrice donna, nel 1958.

Conto deposito barclaysAccanto ai classici prodotti, come il conto corrente online, Barclays propone ai propri clienti anche un conto deposito, chiamato Blue, studiato per offrire ai privati un prodotto sicuro e affidabile per far crescere i propri risparmi.

Le condizioni del conto deposito Barclays vanno incontro alle esigenze della clientela, mettendo a disposizione diversi vincoli con i relativi tassi di interesse, direttamente proporzionali alla durata del deposito, che può scegliere liberamente il cliente tra le opzioni presentate dalla banca.

Conto Deposito Blue di Barclays può essere usato dalle famiglie e anche dalle imprese che desiderano investire in maniera sicura parte dei propri fondi. Si tratta delle piccole aziende con un fatturato inferiore ai 5 milioni di € e con un totale attivo che non supera i 5 milioni di €.

Il deposito è sicuro, quindi alla certezza di non rischiare il capitale si ricava un rendimento piuttosto contenuto, anche se le condizioni promozionali sono piuttosto buone rispetto al mercato.

Rendimento: il tasso di interesse applicato

Barclays conto deposito Blue propone una capitalizzazione a scadenza del vincolo, quindi per guadagnare gli interessi previsti è necessario scegliere la durata e attendere la scadenza per vedere il rendimento sul proprio conto.

Nel foglio informativo la banca non specifica il tasso base lordo, che va di volta in volta concordato tra banca e cliente. Questo perché per aprire il conto deposito, è necessario depositare una somma minima molto alta, di 250.000 €. Ogni prelievo o deposito, poi, dovrà essere un multiplo di 50.000 €, senza mai scendere sotto la soglia minima di capitale depositato di 250.000 €. Si tratta, dunque, di un conto deposito destinato a persone facoltose.

Il cliente, comunque, può scegliere il vincolo tra 32, 65 e 95 giorni.

Va tenuto in considerazione che il capitale è al sicuro, senza alcun rischio. Inoltre, come previsto dalla legge, l’istituto di credito aderisce al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, quindi in caso di fallimento della banca, tutti i capitali versati fino a 100 mila € vengono restituiti.

Come aprire il conto deposito Barclays

L’apertura del conto deposito Blue avviene in filiale, attraverso la firma dei moduli e con la presentazione dei propri documenti. Prima, però, bisogna attivare un conto corrente presso lo stesso istituto di credito, su cui verranno accreditati gli interessi maturati con il deposito.

Per aprire i due conti non ci vuole molto tempo, il tutto avviene in tempo reale e bisogna naturalmente fare un primo versamento. Una volta definito il capitale da investire, si deve pensare alla durata del vincolo, perché va indicata alla sottoscrizione del contratto.

La scelta dipende dalla propria disponibilità e quindi al tasso di interesse riconosciuto. Il deposito non prevede alcuna spesa per l’apertura e neppure per la gestione, ma alla somma ottenuta come rendimento devono essere sottratte l’imposta di bollo e le tasse previste dalla legge vigente.

L’imposta equivale allo 0,20% del capitale, mentre la tassazione prevede il pagamento allo Stato del 26% degli interessi maturati.

Va tenuto presente che il conto corrente e il deposito devono avere i medesimi destinatari, che possono essere più persone oppure un soggetto giuridico. Gli interessi maturati vengono riconosciuti alla scadenza del vincolo, perché la durata massima coincide con un anno civile, non commerciale, tempo previsto per il pagamento.

Nel caso il vincolo sia inferiore, gli interessi si riceveranno alla scadenza prevista dal contratto, quindi su base trimestrale oppure semestrale.

Come chiudere il conto deposito

La chiusura del Barclays conto deposito Blue può avvenire in qualsiasi momento senza problemi per il vincolo deciso, ma l’estinzione anticipata prevede l’applicazione della politica prevista dalla banca per lo svincolo del denaro.

Gli interessi attivi circa l’anno in corso verranno persi, ma non ci sono penali o altri costi da sostenere. Non vengono praticate neppure spese di chiusura. Per poter dar corso alla conclusione del rapporto con la banca bisogna dare comunicazione scritta, senza necessariamente indicare la ragione.

Per l’espletamento delle pratiche ci vogliono 5 giorni lavorativi a partire dalla data di ricezione della lettera da parte dell’istituto di credito. Va comunque considerato che il rapporto contrattuale si estingue automaticamente alla scadenza naturale del vincolo.

Vedi anche chiusura del conto deposito.

Numero verde e foglio informativo

Per approfondire le caratteristiche del conto deposito si possono leggere le informazioni pubblicate alla pagina https://www.barclays.it. Se si desiderasse conoscere qualche dettaglio in più, c’è a disposizione il numero verde 800205205.

I manager sono pronti ad ascoltare le richieste e a dare spiegazioni per chiarire eventuali dubbi o presentare in modo più dettagliato il funzionamento del conto, mostrando le diverse opzioni disponibili per i potenziali clienti. La banca inglese può essere contattata via email all’indirizzo [email protected]. L’assistenza sarà fornita dal personale della sede di Milano. Inoltre, è possibile recarsi direttamente in una filiale nelle vicinanze, dove gli impiegati, oltre ad occuparsi dell’apertura del conto, saranno in grado di fornire tutte le informazioni richieste sui requisiti, sui tassi di interesse e sulle condizioni generali del contratto.

OFFERTA CONSIGLIATA

Conto deposito Barclays

- %

0

Vincolato

Nota bene: le condizioni previste possono variare nel tempo. Assicurati di verificare le ultime condizioni aggiornate sul sito ufficiale della banca.

Conti deposito da non perdere

Per te che cerchi un investimento sicuro con un buon rendimento, consulta la classifica aggiornata dei migliori conti deposito del 2024.

Ultimo aggiornamento: 01/07/2024